Tassa sui Rifiuti (TARI)

Tempo di lettura:

5 minuti

INFORMATIVA TARI

La Tassa sui Rifiuti TARI è stata istituita dall’art. 1, comma 639, della Legge 27 dicembre 2013, n. 147 (legge di stabilità 2014), a decorrere dal 1° gennaio 2014, quale componente dell’imposta unica comunale (IUC) destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti a carico dell’utilizzatore.

La TARI sostituisce dal 2014 la TARES.

A decorrere dall’anno 2020, l’imposta unica comunale di cui all’articolo 1, comma 639, della legge 27 dicembre 2013, n. 147, è abolita, ad eccezione delle disposizioni relative alla tassa sui rifiuti (TARI).

La TARI è dovuta da chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani ed assimilati.

La tariffa è composta da una quota fissa, determinata in relazione alle componenti essenziali del costo del servizio, riferite in particolare agli investimenti per opere e ai relativi ammortamenti, e da una quota variabile, rapportata alla quantità di rifiuti conferiti, alle modalità del servizio fornito e all’entità dei costi di gestione, in modo che sia assicurata la copertura integrale dei costi di investimento e di esercizio, compresi i costi di smaltimento.

La tariffa è articolata nelle fasce di utenza domestica e di utenza non domestica.

TARI ANNO 2021

Il Comune riscuote la TARI sulla base delle informazioni fornite con le dichiarazioni inviate dai contribuenti ed invia, avvisi di pagamento che specificano per ogni utenza le somme dovute per TARI e tributo provinciale TEFA (Tributo dovuto annualmente alla Provincia di Savona per l’esercizio della funzione di tutela, protezione ed igiene ambientale di cui all’articolo 19 del Dl. 30/12/1992 n. 504, commisurato alla superficie dei locali e delle aree assoggettabili a tributo e applicato nella misura percentuale deliberata dalla Provincia sull’importo del tributo, stabilito per l’anno 2021 nella misura del 5%) suddividendo l’ammontare complessivo in due rate.

Le scadenze vengono stabilite annualmente dal Consiglio Comunale con la delibera di approvazione delle relative tariffe.

Delibera DCC n. 18 del 30/06/2021.

Per l’anno 2021 le scadenze di pagamento sono:

Prima rata 02/12/2021

Seconda rata 02/02/2022

La Giunta del Comune di Borgio Verezzi, considerato il protrarsi dell’emergenza sanitaria covid-19, ha deliberato in data 30.06.2021, riduzioni per le utenze.

Per l’anno 2021 quindi sono state introdotte riduzioni ed esenzioni per le quali si rinvia al regolamento TARI art. 15 e 24 bis approvato con DGC n. 17 del 30.06.2021.

Per le famiglie in situazione di disagio economico è stata introdotta la riduzione della tariffa TARI del 100%  riservata ai nuclei familiari residenti con ISEE fino a € 8.265,00 annui, i cui componenti non siano proprietari né titolari di altri diritti reali di godimento al di fuori dell’unità immobiliare di residenza (per ottenere tale riduzione al 100%, è necessario presentare istanza ENTRO IL 31 luglio 2021 tramite apposito modulo salvo proroghe.

COMPOSTAGGIO DOMESTICO PER RESIDENTI

Dall’anno 2020 è stata introdotta una riduzione tariffaria per il compostaggio domestico. Questa riduzione si applica dall’anno successivo alla data di iscrizione all’albo dei compostatori del comune.

Per iscriversi a tale albo è necessario presentare una domanda (modulo) correlata da dichiarazione di possesso e d’uso della compostiera.

 

SPECIFICA PER ISCRIZIONE ALBO COMPOSTATORI

Si comunica agli utenti residenti che dall’anno 2020 è stata introdotta la possibilità di iscriversi all’albo compostatori del comune di borgio verezzi tramite istanza con certificazione da parte del contribuente.

Per i residenti che aderiscono a tale progetto la tassa rifiuti è ridotta del 5%.

Requisiti:

  • residenza nel comune di Borgio Verezzi
  • dotazione di un orto o giardino pertinenziale tenuto a verde e non pavimentato
  • dichiarazione di possesso di una compostiera
  • uso corretto ed effettivo utilizzo della compostiera per la frazione umida.

Un incaricato dal Comune o dalla ditta affidataria della gestione del servizio munito di tesserino di riconoscimento, potrà svolgere i relativi controlli.

La decorrenza della riduzione opererà dall’anno successivo alla data della richiesta di iscrizione, se conforme al regolamento.

Per ulteriori chiarimenti si invita a leggere l’art. 15 comma d) del regolamento sulla tassa dei rifiuti del 30.06.2021 (link al regolamento).

 

Contatti

Ufficio
Tributi

Gestione dei TRIBUTI COMUNALI ( IMU – TASI – TARI – CANONE UNICO PATRIMONIALE E MERCATALE) ATTENZIONE – il ricevimento […]

Leggi di più

Filtri